Inverno 2015 - 2016 - Consulta Escursionismo Bologna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività > Archivio

La collina si rivela anche d'inverno... 2015 - 2016


14 Marzo 2010 nei dintorni di Paderno

Grazie alla disponibilità delle associazioni che partecipano alla Consulta per l'Escursionismo di Bologna, anche per quest'inverno siamo in grado di proporre un calendaria di uscite escursionistiche per riscoprire anche dietro casa il fascino della natura a riposo.


Come le escursioni oramai tradizionali del programma Le colline fuori della porta realizzato da anni assieme alla Fondazione Villa Ghigi (e che anche per il 2016 riproporremo in bella stagione), pure queste di ora saranno escursioni libere, gratuite ed aperte a tutti, senza necessità di prenotazione: basterà presentarsi puntualmente nel luogo indicato per il ritrovo.

A questo proposito vogliamo specificare che esse si affiancano alla normale programmazione che ogni Associazione aderente alla Consulta Escursionismo propone ai rispettivi soci, secondo il taglio che è proprioa ciascuna. Questo per dire che ce n'è per tutti i gusti e sicuramente chi ancora non sia associato ad alcuna di esse potrebbe trovare quel che fa per lui.


1. Martedì 8/12/2015: La via del Savena – Da Parco dei Cedri a Carteria di Sesto 
2. Sabato 19/12/2015 (Trekking It.): Sentieri 914-900 da Villa Spada a Casaglia e Parco Talon
3. Sabato 16/1/2016 (CAI Bo): La via del Reno - da Trebbo a Casalecchio
4. Sabato 30/1/2016 (PassoBarbasso): L’anello di Zola Predosa
5. Domenica 7/2/2016 (Trekking It.): P.S.Ruffillo–Paleotto–F.Bandiera–Roncrio–M.Paderno–Cavaioni
6. Domenica 21/2/2016 (A. M. Val di Zena): Monte delle Formiche
7. Domenica 14/2/2016: (Csi-Progetto 10 Righe-CAI Medio Reno): Lama di Reno/Sasso Marconi
8. Domenica 28/2/2016 (Percorsi di Pace) : L’anello di Tizzano
9. Domenica 6/3/2016 (La Nottola) : Biodiversità in azione: tra gessi e piante rare della nostra collina. Mura San Carlo – Gaibola – Eremo – Progetto Dictamnus – Mura San Carlo


Consigli per i partecipanti

L’escursione richiede una certa abitudine e un po’ di allenamento a camminare per qualche ora in salita e discesa su terreni a tratti sconnessi o scivolosi. Indispensabili scarponcini o pedule da montagna; non sono ammesse scarpe con suola liscia. È utile portare con sé uno zainetto con berretto, guanti, giacca impermeabile, occhiali da sole, acqua. Meglio indossare abiti robusti da campagna e vestirsi a strati, per potersi alleggerire o coprire all’occasione.
In caso di pioggia particolarmente forte, o di neve, l’escursione si intende annullata, salvo riproporla successivamente.


Torna ai contenuti | Torna al menu