Percorso 16 Febbraio 2014 - Consulta Escursionismo Bologna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività > Archivio > Inverno 2013 - 2014

Per la mattina di Domenica 16 Febbraio si propone:

"A spasso coi trenini di Porretta e Vignola"

Dalla stazione di Casalecchio a Zola Predosa

Scarica il volantino

Itinerario:

ci inoltriamo subito tra due parchi pubblici semisconosciuti, Villa Dall'Olio e Faianello per arrivare alla Porrettana che attraversiamo con cautela dirigendoci su panoramica sterrata verso la tenuta dei Visconti di Modrone, produttori di vino della tenuta Tizzano, lambiamo Villa Marescalchi, la vicina minuscola chiesina, prendiamo l'itineraio pedonale dei Gessi per poi discendere lungo la storica Via dei Gessaroli.
Attraversata la strada verso Ponte Rivabella arriviamo alla pedonale pianeggiante lungo il torrente Lavino per giungere in breve alla stazione di Zola Predosa

Tempo di percorrenza: ore 4,30 escluse soste - Difficoltà: medio - Lunghezza: 13,7 km – Dislivello: +344 - 344 mt.

Accompagna
: Sandra Drusiani, Franca Folli e Gianni Zanasi (Cral Poste Gruppo Trekking)

Ritrovo:
stazione di Casalecchio ore 9:20 all'arrivo del treno per Porretta che parte da Bologna centrale alle 09:04, raggiungibile anche dal capolinea del bus 20

Ritorno col treno: treno di Vignola che passa da Zola alle 14,20. Arriva a Bologna centrale 14,48

Ritorno col bus: (oppure se si perde il treno) bus 671 Zola 15,12. Arriva a Bologna autostazione 15,48

Biglietti a carico degli escursionisti da acquistare prima della partenza (a Zola non si trovano la domenica)

Consigli per i partecipanti - L’escursione richiede una certa abitudine e un po’ di allenamento a camminare per qualche ora in salita e discesa su terreni a tratti sconnessi o scivolosi. Indispensabili scarponcini o pedule da montagna; non sono ammesse scarpe con suola liscia. È utile portare con sé uno zainetto con berretto, guanti, giacca impermeabile, occhiali da sole, acqua. Meglio indossare abiti robusti da campagna e vestirsi a strati, per potersi alleggerire o coprire all’occasione. In caso di pioggia particolarmente forte, o di neve, l’escursione si intende annullata, salvo riproporla successivamente.

Torna ai contenuti | Torna al menu