Percorso 25 Gennaio 2014 - Consulta Escursionismo Bologna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività > Archivio > Inverno 2013 - 2014

Per la mattina di sabato 25 gennaio si propone:


La Valle del Ravone da Villa Spada al M. Albano e a Cavaioni

Dal Parco della Chiusa a Villa Spada: flora, fauna e paesaggi culturali

Scarica il volantino

Itinerario: Il percorso risale inizialmente il versante destro della valle del Reno, attraversando boschi di quercia e carpino nero punteggiati dalle bacche rosse del pungitopo. Al margine dei boschi, inoltre, solo in questa stagione si può godere della fioritura gialla dell’Eranthis hyemalis (conosciuto comunemente come Piè di gallo, nella foto qui a lato).
L’escursione prosegue costeggiando campi coltivati e praterie arbustate, dove la vegetazione, lasciata alla sua naturale evoluzione, testimonia i tradizionali utilizzi dei terreni collinari.
Giunti sulla cima di Monte Albano la vista spazia sulle colline circostanti, prima di inziare la discesa verso il Parco San Pellegrino, dove la pianura e la città si mostrano ai piedi del camminatore.
Continuando a percorrere un sentiero recentemente realizzato dai volontari della Consulta dell’Escursionismo, si giunge infine tra i bossi e le statue del bel giardino all’italiana di Villa Spada.
Durante l’escursione saranno descritti i principali aspetti naturalistici degli ambienti attraversati, oltre a particolarità e curiosità connesse alla flora ed alla fauna che popolano le colline bolognesi.

Tempo di percorrenza: ore 4 escluse soste - Difficoltà: medio/facile

Accompagna: Chiara – Associazione La Nottola

Ritrovo: ore 9 precise, davanti all’ingresso del Parco della Chiusa (ex Talon) su via Porrettana, a Casalecchio di Reno (raggiungibile con autobus linea 20). Conclusione prevista per le ore 13.30 all’uscita dal parco di Villa Spada (angolo vie Saragozza-Casaglia).

Consigli per i partecipanti - L’escursione richiede una certa abitudine e un po’ di allenamento a camminare per qualche ora in salita e discesa su terreni a tratti sconnessi o scivolosi. Indispensabili scarponcini o pedule da montagna; non sono ammesse scarpe con suola liscia. È utile portare con sé uno zainetto con berretto, guanti, giacca impermeabile, occhiali da sole, acqua. Meglio indossare abiti robusti da campagna e vestirsi a strati, per potersi alleggerire o coprire all’occasione. In caso di pioggia particolarmente forte, o di neve, l’escursione si intende annullata, salvo riproporla successivamente.

Torna ai contenuti | Torna al menu