Persorsi Estate CFP 2013 - Consulta Escursionismo Bologna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Attività > Archivio

Le colline fuori della porta Primavera ed Autunno 2013
Escursioni e passeggiate domenicali per la Collina di Bologna
Scarica qui il programma in formato PDF


Primavera 2013

Autunno 2013

domenica 24 marzo
Uccelli e nidi artificiali nel Parco Villa Ghigi
Il parco è un luogo molto accogliente per gli uccelli, che qui trovano cibo in abbondanza e possibilità per nidificare, ma è stato ed è anche un luogo dove si sperimentano le opportunità offerte dall’installazione di nidi artificiali (i primi li fece installare Alessandro Ghigi intorno alla villa negli anni sessanta!). Nel corso della passeggiata, alla quale partecipa Bruno Bedonni, coautore di un bel libro sull’argomento, si faranno osservazioni e considerazioni sull’avifauna del parco e gli habitat presenti, dando un’occhiata alle tipologie di nidi già installati (e agli eventuali frequentatori).
Ore 10-12 Partenza dal parcheggio del Parco Villa Ghigi lungo via di Gaibola.

domenica 22 settembre
Le piacevoli colline tra Crespellano e Ponte Ronca
Dalla strada pedecollinare per Bazzano, nei pressi di Crespellano si imbocca via Pradalbino, che sale sino a San Lorenzo in Collina. Da qui si ridiscende verso la pianura, passando per Molinetti e si conclude l’escursione a Ponte Ronca (di nuovo lungo la cosiddetta "Bazzanese). Il territorio, che non presenta emergenze naturalistiche di particolare rilievo, consente tuttavia di godere dei gradevoli e diversificati paesaggi tipici della fascia collinare. Dagli ampi e ondulati coltivi ai brulli calanchi, dalle vallette umide, profonde e rigogliose ai boschi dei versanti più soleggiati.
Ore 9-18 Viaggio A/R in treno. Ritrovo ore 8.45 alla Stazione Centrale di Bologna, piazzale ovest; partenza del treno ore 9.10 (per Crespellano). Rientro dalla stazione di Ponte Ronca; partenza del treno ore 17.18.

domenica 14 aprile
Da Corticella alla collina attraverso il centro storico
È un sogno che lentamente prende forma: attraversare tutta la città quasi in silenzio, utilizzando il corridoio verde del canale Navile, dove sembra davvero di essere altrove (come per un segreto varco temporale), e poi proseguire per il centro storico, passando per aree verdi e vie tranquille e ricche di storia, dimenticate dai flussi di traffico, che restituiscono un’immagine di Bologna che conforta e sorprende. E poi, da porta San Mamolo e San Michele in Bosco, il sentiero 902 sale verso la quiete dei colli, concludendosi a Forte Bandiera.
Ore 9-17 Partenza da via delle Fonti, a Corticella (capolinea bus 27).

domenica 29 settembre
Alla riscoperta di una valle perduta: dalla "Madonna Grassa" alle sorgenti del Ravone
Della valle del Ravone si sanno molte cose, anche se ormai se n’è persa la memoria, cancellata dall’espansione della città che la risale dalla pianura sino alle prime pendici collinari. Il percorso segue il torrente a partire dalla settecentesca statua della "Madonna Grassa". Nel primo tratto, ricco di belle residenze, il torrente, che scorre parallelo al sotterraneo acquedotto romano, è segnato da opere di copertura e contenimento delle passate esondazioni; nel secondo tratto un sottile sentiero, di recente riaperto dalle associazioni escursionistiche bolognesi, si inoltra in terreni abbandonati che stanno ritrovando una nuova naturalità. L’arrivo a Cavaioni offre la piacevole sorpresa di un parco collinare rivitalizzato dalle tante iniziative che si intrecciano nell’area verde e nei dintorni.
Ore 9-17 Partenza dalla "Madonna Grassa", sotto il portico di via Saragozza (in corrispondenza del numero civico 179).

domenica 21 aprile
Il bosco di Monte Grana e gli affioramenti gessosi
Dalla chiesetta di Casaglia, al centro dell’antica comunità omonima, un breve percorso risale via Cavriola e poi, attraverso campi e cavedagne, conduce al bosco di Monte Grana, un luogo davvero insolito e suggestivo della nostra collina. Il piccolo bosco misto maturo, con roverelle e altre specie spontanee della collina, cresce su un limitato affioramento gessoso, un tempo sfruttato, come altri punti della collina prossimi alla città, da piccole cave per l’estrazione della roccia selenitica (che poco più a est emerge in modo spettacolare nel Parco Regionale dei Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa).
Ore 10-12 Partenza dalla chiesa di Casaglia, a breve distanza dal tracciato dell’omonima via, che inizia da via Saragozza.

domenica 6 ottobre
Erba e pecore nel Parco Villa Ghigi
Una breve passeggiata per scoprire alcune curiose erbe presenti nei prati e nel sottobosco del parco e raccontarne gli utilizzi nella cultura contadina (come fonti di cibo, strumenti di gioco, materiali da costruzione). Più tardi, al Palazzino, emozionante incontro con il pastore Michele Arena, il suo gregge di pecore e i suoi cani. Un’occasione che non capita tutti i giorni per avvicinarsi a un lavoro dal sapore antico, intimamente legato alle caratteristiche naturali del territorio, e per seguire dal vivo la trasformazione del latte in formaggio e ricotta secondo le tecniche della tradizione.
Ore 10-12.30 Partenza dal parcheggio del Parco Villa Ghigi lungo via di Gaibola.

domenica 28 aprile
Dal Savena al Reno tra pinnacoli di arenaria, chiese e ville
Dalla valle del Savena si sale sino ad affacciarsi su spettacolari pinnacoli di arenaria, frutto dell’erosione selettiva, che svettano tra pareti a strapiombo, sino a raggiungere Pieve del Pino, con i suoi secolari cipressi e l’antica chiesa di Sant’Ansano. Si scende nell’ampia valle del Reno, punteggiata di dimore patrizie dei secoli passati. Superato il fiume per lo stretto e suggestivo ponte di Vizzano, si raggiunge il complesso di Colle Ameno, voluto a metà del ’700 dal marchese Filippo Carlo Ghisilieri e nell’ultima guerra utilizzato dai nazifascisti come campo di prigionia (ora oggetto di accurato restauro). Da ultimo, si arriva a Palazzo de’ Rossi.
Ore 8.45-18.30 Viaggio A/R in treno. Ritrovo ore 8.45 alla Stazione Centrale di Bologna, atrio centrale; partenza del treno ore 9.10 (per Musiano - Pian di Macina). Rientro dalla stazione di Borgonuovo; partenza del treno ore 18.10. Biglietti ferroviari e visita guidata a Colle Ameno (un euro) a spese dei partecipanti.

domenica 13 ottobre
Da Borgo Panigale a Casalecchio: il Parco Lungo Reno e le campane di San Martino
L’escursione offre l’occasione di percorrere per intero il sistema di aree verdi, ancora in via di completamento, che negli ultimi decenni sono sorte sulle sponde del Reno, nell’ambito di un prolungato impegno di recupero e valorizzazione del fiume da parte di Bologna e Casalecchio. All’ingresso del Parco della Chiusa una bella sorpresa: le campane della chiesa di San Martino suonate in concerto "alla bolognese" dai virtuosi dell’Unione Campanari. Lo storico sentiero dei Bregoli verso San Luca e la discesa per il "portico più lungo del mondo" riconducono a Bologna.
Ore 9-18 Partenza dal numero civico 162 di via Emilia Ponente, davanti al mercato coperto di Pontelungo (fermata bus 13). In precedenza, martedì 8 ottobre,
ore 20.30, incontro sulla tradizione campanara bolognese alla Casa per la Pace, in via Canonici Renani, 8.a - Casalecchio di Reno (Quartiere Croce).

domenica 5 maggio
Nel Parco Villa Ghigi, quando gli insetti vanno di fiore in fiore
Una passeggiata nel parco, in uno dei momenti più ricchi di fioriture, alla scoperta degli affascinanti legami tra fiori e insetti pronubi e dei tanti mirabili meccanismi di impollinazione. Una mattinata in compagnia di botanici ed entomologi impegnati in un progetto europeo dedicato alla salvaguardia del dittamo, una pianta rara e protetta in ambito regionale, e al suo delicato rapporto con gli insetti impollinatori. Al termine della passeggiata, al Palazzino, presentazione del progetto PP-ICON (LIFE09/NAT/IT212) e brindisi con i partecipanti. In collaborazione con Alma Mater Studiorum e CRA-Api Bologna.
Ore 10-12 Partenza dal parcheggio del Parco Villa Ghigi lungo via di Gaibola.

domenica 20 ottobre 2013
Villa Baruzziana: un luogo notevole della collina bolognese
In occasione della X edizione della Festa della Storia

Dal viale di circonvallazione, imboccando via Petrarca, si risalgono le prime pendici collinari densamente abitate e, attraverso il parco di Villa Baruzziana, si raggiunge il colle un tempo chiamato "Monticello", dove sorge la bella villa appartenuta allo scultore ottocentesco Cincinnato Baruzzi, allievo prediletto di Antonio Canova. Dal belvedere si abbraccia una ravvicinata e sorprendente vista sulla città, di recente recuperata con un accurato intervento. Sarà presente Antonella Mampieri, dei musei civici comunali, che parlerà dello scultore e delle sue opere.
Ore 10-12 Partenza da Porta San Mamolo (zona del mercatino).

domenica 12 maggio
Fiori, api e farfalle nelle praterie sopra il Farneto
La passeggiata, collegata a quella della domenica precedente, si sviluppa all’interno del Parco Regionale Gessi Bolognesi e Calanchi dell’Abbadessa, nelle praterie sopra il Farneto e nei pressi della vicina località Eremo, dove è presente una bella stazione di dittamo e si svolgono gli interventi di conservazione previsti dal progetto PP-ICON (LIFE09/NAT/IT212). Un’occasione per scoprire, con l’ausilio di botanici ed entomologi coinvolti nel  lt progetto, ricche fioriture di piante rare e protette e osservare l’incessante attività degli insetti impollinatori.
Ore 10-13 Partenza dal parcheggio del Centro Parco "Casa Fantini" - via Jussi, 171 - località Farneto (San Lazzaro di Savena).

domenica 19 maggio
Dal Parco della Chiusa a Cavaioni, Monte Paderno e Forte Bandiera
Dai ruderi, ora restaurati, di Villa Sampieri-Talon, nei pressi della storica chiusa sul Reno, si raggiunge la chiesa di Casaglia e si scende poi nella valletta del Ravone. Seguendo il tracciato del futuro sentiero 906, si sale a Parco Cavaioni e, dopo un piacevole spuntino a Ca’ Shin, si prosegue verso Monte Paderno e si arriva a Roncrio. Si scende di nuovo verso uno dei ruscelli che danno origine all’Aposa e si risale a Ca’ Nova, per un saluto agli amici del Ventaglio di Orav. Si prosegue verso Forte Bandiera e si rientra a Bologna per il sentiero 902 che termina a San Michele in Bosco.
Ore 9-18 Partenza dalla chiesa di San Martino nei pressi dell’ingresso al Parco della Chiusa.

Partecipano:

  • Club Alpino Italiano - Bologna

  • Trekking Italia - Bologna

  • Percorsi di Pace

  • CRAL Poste Emilia-Romagna 1 - gruppo trekking

  • Touring Club Italiano - Bologna

Con la collaborazione dei Sistemi Informativi Territoriali del Comune di Bologna

Torna ai contenuti | Torna al menu